L’Alchimia: il tuo passato il tuo futuro e il Qui e Ora

qui-e-ora
2 Aprile 2017

Si sente molto parlare del Qui e Ora.

Le nuove correnti New-Age ripropongono spesso il concetto del qui e ora, sbagliando, a mio avviso, il punto di vista.

Che cos’è realmente il Qui e Ora e qual è la sua vera essenza e potenza?

La mente esclude il TUTTO reale e concede all’uomo, non ancora  risvegliato completamente, una visione del TUTTO distorta e incongruente della sua realtà

Il gioco sporco della MENTE, sostanzialmente messo in atto per difendere la sua egemonia, sbalza l’uomo in maniera vorticosa tra passato e futuro.

La MENTE ha paura del presente, ha paura del Qui e Ora, perché solo questo può smascherarla.

Per questo la MENTE proietta l’uomo a spasso nel tempo.

Nel passato l’uomo scopre la sua identità, nel futuro la sua salvezza.

qui e oraLa mente e il passato

I ricordi distorti che la mente ripropone in ogni occasione sono distorsioni della realtà e di quello che è stato davvero vissuto.

I ricordi sono, spesso, impregnati di falsità utilizzate della MENTE  per amplificare la portata di pericoli pressoché inesistenti.

Contrariamente a quanto veniva affermato da concetti di “Crescita Personale”, agli inizi del nuovo secolo, la MENTE non sfugge al dolore… LO CREA!

Sembra strano, suona strano… è assurdo ma è così.

La MENTE usa il DOLORE per sopravvivere ed aumenta costantemente  il “Corpo di Dolore”.

La MENTE preferisce che l’uomo sia immobile per non fargli correre pericoli e per farlo si serve di stati d’animo negativi.

Invidia, rabbia, gelosia, paura, ansia ecc. sono figli e frutto del corpo di dolore in un uomo che ancora non ha preso coscienza del suo potere reale e ancora non è padrone di se stesso.

Rifletti…

Spesso la MENTE continua a “macerare” i ricordi tanto che, a lungo andare, questi sono  falsificati e diventano auto-sabotati per chi li possiede, facendolo allontanare dal qui e ora reale.

La falsa veste

Quando veniamo al mondo proviamo un immenso DOLORE perché non comprendiamo ancora qual è il nostro ruolo effettivo.

È da li che nasce il corpo di dolore.

Questa sensazione fa parte del bagaglio e del fardello di ognuno di noi e risale a quando, secoli e secoli fa, l’UOMO perse la via dimenticandosi di avere un’anima (un potere).

Il Corpo di Dolore cresce e si espande durante la vita di un uomo.

Tutti i ricordi, elaborati dalla mente, contribuiscono al suo rafforzamento.

Il compito della MENTE, non essendoci un PADRONE, è quello di proteggere l’uomo che la ospita.

Prima di soddisfare bisogni evoluti, la MENTE, deve lavorare per assicurare il soddisfacimento dei bisogni vitali primitivi (come sopravvivenza e riproduzione).

Sopravvivenza innegabilmente è sinonimo di  conservazione.

La MENTE utilizza in larga misura lo spazio d’immagazzinamento a sua disposizione (la MEMORIA) per stoccare ricordi che eviteranno situazioni di pericolo.

Il resto, se ne rimane, sarà destinato “ai ricordi felici” sui quali il suo continuo lavorio agirà per spostare la polarizzazione verso il neutro.

Ad aggravare ulteriormente questa situazione è la Memoria Atavica, la memoria istintuale.

L’uomo, anche se è un animale evoluto, è pur sempre un mammifero.

Ogni uomo possiede sin dalla nascita una memoria (istinto) dono della Quintessenza.

L’Istinto dell’uomo moderno è diverso da quello antico.

L’uomo è, al contrario di quello si crede, molto più gretto rispetto al passato.

Come abbiamo detto non tutti, purtroppo, nascono con un’anima vera e propria, spesso bisogna riguadagnarsela durante questa vita.

L’UOMO, all’apice della sua ascesa e prima della sua caduta,  nasceva con istinti che andavano ben oltre i bisogni primari.

Aveva sin dalla nascita poteri inimmaginabili oggi.

L’uomo medio moderno nasce con un istinto paragonabile ai suoi avi più antichi, quando l’evoluzione spirituale era ai suoi albori.

Più gretto è l’istinto più è denso (è quindi forte) il corpo di dolore.

L’UOMO del passato poteva inoltre contare su altri UOMINI che avevano sperimentato il risveglio prima di lui (qualora ce ne fosse bisogno).

L’UOMO, in effetti, era già figlio di UOMINI e per tale ragione il suo Corpo di Dolore veniva “strappato” via immediatamente secondo le pratiche antiche.

L’uomo di oggi non ha questa fortuna e vive e convive con il suo Corpo di Dolore per tutta la vita.

Il Corpo di Dolore è un’Entità che si sostituisce allo stesso uomo presto o tardi senza che questo lo sappia.

La MENTE vive attraverso l’alter-ego creato da questa Entità.

Fa male saperlo ma è così!

La MENTE si nutre di questa Entità e l’alimenta attraverso i ricordi.

Il Futuro

La MENTE ha un altro modo per “nascondersi”: il futuro.

Mentre il Passato per l’uomo rappresenta la sua identità, e sappiamo quanto l’uomo sia attaccato ad essa, la mente utilizza proiezioni costanti, del tempo che verrà, per farci intravvedere la salvezza.

L’inappagamento del passato, l’insoddisfazione latente prodotta dal Corpo di Dolore, il quale produce sentimenti negativi per diventare sempre più forte e conservare il suo potere sull’uomo, concede alla MENTE la possibilità di sfruttare il  minuto che sarà, per darci l’illusione di qualcosa di positivo.

  • Domani sarà un giorno migliore.
  • Domani avrò più soldi.
  • Domani troverò finalmente l’anima gemella.
  • Presto a tardi le cose cambieranno.
  • Oggi sto lavorando per qualcosa di meglio domani….

Credimi…

Domani potrai anche sbancare, trovare quello che speri ma sarai sempre insoddisfatto, perché non avrai risolto il problema più grande: non hai ancora sconfitto il mostro, anzi questo sarà cresciuto!

Il tuo corpo di dolore è sempre lì e ti chiederà sempre di più.

Il Qui e Ora lo strumento dell’Adesso

Esiste solo un modo per sconfiggere per sempre il Corpo di Dolore.

Lo stesso modo, molto più velocemente di quanto s’immagini, riposiziona e ricolloca la MENTE al suo posto.

Questo modo è il Qui e Ora, è semplicemente l’Adesso.

  • Nel Qui e Ora  siamo in grado di andare oltre la MENTE e risvegliare tutte le potenzialità latenti che abbiamo.
  • Nel Qui e Ora si risvegliano le nostre potenzialità creative, dove per creative intendiamo di CREAZIONE vera e propria.
  • Nel Qui e Ora possiamo guardare, osservare il Corpo di Dolore all’azione, comprenderne l’esistenza e, solo per questo, distruggerlo.
  • Nel Qui e Ora si risveglia anche la coscienza sopita e comprendiamo che siamo molto di più che semplici macchine.
  • Nel Qui e Ora generiamo lo strumento per eccellenza, l’unico in grado di trasmutare il metallo in Oro, ovvero la Presenza. Quando questo strumento non ci servirà più potrà essere riposto.

Generare la Presenza è molto semplice…

“Rimani nel momento, nella realtà del momento, completamente nel qui e ora: come se non ci fosse mai stato ieri e il domani non arrivasse mai, solo così potrai essere totalmente nel qui e ora. E questa totalità dell’essere nel presente ti unisce con l’esistenza, perché l’esistenza non conosce passato né futuro: è sempre qui e ora.”

Osho Rajneesh

Uomo seguimi presto ti dirò ogni cosa.

Abyssus abyssum invocat

Renoventur

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Il Dharma e la ciclicità della vita - Alchimia Contemporanea - […] L’unico strumento a tua disposizione per scoprire il tuo Dharma è l’attimo, il qui e ora. […]
  2. La motivazione: che cos'è e come ritrovarla - Alchimia Contemporanea - […] Ogni individuo dovrebbe vivere nel proprio presente. […]
  3. I tipi di personalità tra oriente e occidente - Alchimia Contemporanea - […] una centratura, è difatti impossibile vivere il presente, poiché la vita terrena della machera diventa un continuo stadio di…

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti sull’Alchimia Esoterica

Oggetti e candele esoteriche: strumenti essenziali nelle pratiche

Oggetti e candele esoteriche: strumenti essenziali nelle pratiche

Breve panoramica sull'esoterismo e l'uso di oggetti e candele nelle pratiche esoteriche L'esoterismo, un termine che deriva dal greco antico ἐσωτερικός (esōterikós), letteralmente "interno", si riferisce a una vasta gamma di pratiche e studi che esplorano i misteri...